AUTORI O BANCOMAT DEI BLUFF EDITORI?

La pratica è sempre la stessa: stuzzicare la Vanità e utilizzare l'Autore come un Bancomat.

Sto raccogliendo le prove documentali.

Uno dei tanti Bluff Editori a cui mi sono rivolto lo scorso anno chiedeva 4.500 Euro per "assistermi" nella pubblicazione. Oggi, dopo ripetute discussioni, è sceso a 2.500 Euro per offrire, si fa per dire, le stesse cose.

Ma quali cose ? Quali servizi?

Inserimento in un "catalogo" online (che si può fare in dieci minuti anche se il catalogo è solo virtuale), pratica che non significa affatto che i librai vedranno la proposta editoriale.

Stampa di 100 copie del libro, che su Amazon ottieni per 2,5 Euro a copia fino a 999 copie.

Insomma: neppure un attento servizio di Editing, che sarebbe il minimo, e di correzione di bozze (questo sì un lavoraccio che merita qualche riconoscimento).

Ma se io posso pubblicare 100 copie di cartaceo con Amazon a 250 Euro, perché dovrei darne 2.500 (fino a 4.500) a qualcuno bravo a solleticare il mio Ego ma che non fa alcuna opera attiva di presentazione, diffusione, promozione e pubblicità della mia opera?

Diffidate, gente... diffidate...

rapina.jpg