• gil borz

Filosofia Superflua

La fine della filosofia viene decretata con una certa regolarità nelle diverse fasi della storia umana, e la filosofia, con una certa caparbietà, spunta nuovamente.

D'accordo sul fatto che ponga sempre le stesse domande, da millenni, e da millenni non trovi risposte, ma se l'Umanità persiste nel domandarsi le medesime questioni non è un problema filosofico, ma piuttosto psicologico.

Le grandi domande hanno avuto risposte essenziali da un paio di millenni:

D.: da cosa è fatto il mondo ?

R.: rileggi i presocratici

D.: perché siamo al mondo?

R.: non leggere i filosofi, opta per la biologia

D.: esiste Dio?

R.: dipende da cosa intendi per Dio, ma in linea di massima no.

D.: perché viviamo?

R.: se non hai trovato il tuo posto nel mondo vai dall'analista

La Scienza, quella misurabile e riproducibile, trova ogni giorno nuove risposte a domande millenarie a cui non vale più la pena dedicarsi dal punto di vista speculativo.

Quindi di cosa si dovrebbe occupare la filosofia se non della Qualità delle relazioni umane, ovvero di Politica e di Sociologia, di quel vasto campo noto come Filosofia Morale?



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti