• gil borz

Nella rete

Ai tempi della comunicazione online la "semantica dei reels" va rapidamente sostituendo il linguaggio, definendo una nuova semantica tanto transculturale quanto generazionale: una semantica che manda in soffitta sia la semeiotica storicamente intesa, sia l'ermeneutica cara a Heidegger. L'interpretazione, infatti, non pertiene più al linguaggio verbale, tanto meno al Logos, in un sistema di interrelazioni che pone al centro la Rete e connette per immagini emotivamente stimolanti.

Se il Linguaggio, le sue rappresentazioni e interpretazioni, consentiva di definire comunità e appartenenze "chiuse", la nuova "semantica dei reels" ridefinisce e ristruttura i termini, consentendo al soggetto di percepirsi partecipe di un universo immateriale anche in assenza di attività, semplicemente nella forma passiva di recettore aperto di comunicazioni altrui.

Questo perché non il soggetto è centrale, bensì la Rete, strumento, mezzo e canale che consente la relazione, il percepirsi in relazione.

Si tratta di un'impostazione radicalmente nuova nella struttura e nell'impianto rispetto ad una filosofia che, fin dall'origine, ha sempre definito la centralità nel Logos, nel linguaggio e nella sua interpretazione selettiva o comunitaria, e nel detentore del Logos, l'Uomo, il riferimento assoluto.

Una nuova semantica, quella dei reels, strutturata attorno al principio di piacere, alle forme caratteristiche dell'edonismo e del narcisismo, ovvero a quella sintassi psicologica contro cui neppure il miglior marxismo, in quanto forma di pensiero razionale, ha mai potuto prevalere.

Una semantica disancorata dal principio di realtà che consente alla ristrettissima minoranza tecnocratica e neoplatonica di gestire senza contrasti il potere.

L'individuo non più in grado di gestire né di comprendere il Logos, il linguaggio dell'interpretazione, costantemente esposto a manifestazioni edonistico-narcisiste, immerso nel principio di piacere, accetta il Tiranno non distinguendolo né riconoscendolo per ciò che è.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti